Sommariva: “Difficile ripetermi, ma con un avvio così come non pensare alla classifica marcatori?”

Sandra Sommariva , bomber del Keralpen, ha iniziato la nuova stagione così come ha chiuso quella precedente: a suon di gol. 34 le reti messe a segno nelle 18 giornate dello scorso campionato, quest’anno dopo appena due turni siamo già a quota 8. Numeri da far impallidire i colleghi maschi di qualunque categoria: che Sandra abbia già nel mirino un nuovo record?
l’anno scorso ho chiuso la stagione in modo incredibile con 34 gol.
 
Quest’anno mi ero ripromessa di non guardare più la classifica marcatori, bensì di pensare prima di tutto al bene della squadra, sacrificandomi anche in altre posizioni se ce ne fosse stato bisogno. Ma con 8 gol in due partite come si fa a non guardarla?  Mi piacerebbe riuscire a superare la quota gol dell’anno scorso.. ma sarà difficile.. staremo a vedere.
20106809_10211814970841527_1749429467943665910_n
 
Qualcuno in particolare a cui dedicare questi gol?
Sicuramente dedico i miei gol alla mia famiglia, sono tutti super tifosi in casa, specialmente i nonni che mi seguono con tanta passione. A mio papá e a mia mamma che hanno sempre fatto tanti sacrifici per permettermi di giocare a calcio a Belluno.. e poi a tutti coloro che mi seguono e mi sostengono.
 
Hai avuto offerte da formazioni di categoria superiore: perchè hai scelto di rimanere al Belluno?
Da un lato per motivi lavorativi: la distanza è tanta, trasferirmi a Pordenone o Vicenza significava perdere il lavoro. Anche solo andare fino a Vittorio Veneto 4 giorni alla settimana per me che vengo da Zoldo è impegnativo. Avevo paura sarebbe stato un impegno troppo grande. E poi ho scelto di rimanere a Belluno perchè è come una famiglia… il legame che mi unisce alle mie compagne di squadra e alla societá è unico. Credo che si debba fare ciò che ci rende felici
 
Come detto oltre trenta i gol segnati nella scorsa stagione, che non sono stati sufficienti a vincere il campionato chiuso a apri punti con il Bassano che poi ha vinto lo spareggio:quella sconfitta brucia ancora?
A mio avviso lo spareggio perso non è una ferita aperta, abbiamo fatto il possibile. Le ferite aperte sono altre. Siamo arrivate all’ultima partita allo stremo delle forze sia mentali che fisiche, come gia detto, abbiamo fatto un miracolo. Nessun rammarico!!
 
Molte novità per quel che riguarda la squadra, a partire dalla guida tecnica: fin qui quali differenze hai notato? 
Quest’anno abbiamo cambiato allenatore. La dirigenza tutto sommato è rimasta la stessa, noi ragazze anche. Differenze rispetto all’anno scorso non ce ne sono tante. Il nuovo mister cerca di insegnarci il suo modo di giocare a calcio senza però stravolgere il nostro gioco. Noi ragazze ci conosciamo e sono anni che giochiamo assieme, quindi sarebbe un errore cercare di stravolgere completamente la squadra. Non manca di certo l’occasione di sperimentare alcune ragazze in ruoli diversi, va sempre bene!

Questo Keralpen, a tuo avviso, è più forte di quello dello scorso anno? Quale può essere l’obiettivo?
A mio avviso siamo molto competitive anche quest’anno. Abbiamo ritrovato Ilenia Bristot a centrocampo che ha tanta qualitá ed esperienza ed è sicuramente uno dei nostri punti di forza. Anche Bertelle sta giocando in modo impeccabile come centrale di difesa, e anche lei è un punto di forza. Siamo partite con l’obiettivo di salvarci, quindi senza avere alcuna ambizione di vincere il campionato. Però magari è proprio quando non ti aspetti niente che arrivano i risultati. Staremo a vedere.

 Quale, a tuo avviso, il punto forte della squadra e dove invece secondo te potreste trovare difficoltà e dovrete lavorare maggiormente?
A mio avviso il punto forte della squadra è il fatto di essere un gruppetto di ragazze che ha sempre giocato assieme; per cui ognuna conosce i pregi e i difetti (in campo) dell’altra. Ci conosciamo a memoria per cui è più facile giocare assieme. Quest’anno poi abbiamo una juniores ben fornita, e molto forte, con ragazze del 2000/2001/2002 che possono darci un grande aiuto. Penso invece che il punto debole siano gli infortuni. Alcune ragazze sono ferme ai box per vari infortuni e ci stanno penalizzando molto. È anche di sfortuna..

Parlando del campionato in generale: quali squadre vedi maggiormente attrezzate e quale, a tuo avviso, potrebbe essere la rivelazione di questo campionato?
Sicuramente come favorite al titolo vedo Bassano e Udinese. A mio avviso sono le più forti. Penso che anche il Villanova sia una bella squadra, che in estate si è rinforzata, e lo ha dimostrato anche l’anno scorso. Credo che faranno un ottimo campionato anche loro
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi