Seconda R, si riparte

Ripartono i campionati regionali, compresa la Seconda R. Ecco dalla pagina Facebook “seconda categoria veneto girone r” la presentazione dei primi novanta minuti

ALLA RICERCA DI SEGNALI
Qualunque cosa sogni d’intraprendere, cominciala. L’audacia ha del genio, del potere, della magia
Goethe
Chi siamo? Dove stiamo andando? Cosa ci riserverà lo scorrere del tempo? Il primo passo che dal bagnasciuga ci porta a contatto con le fresche e misteriose acque del mare è sempre intriso di insicurezza. Movimento lento, accompagnato da poca spavalderia e tanta prudenza. Chi ha la forza e il coraggio di immergere la testa per primo spesso è cavallo di razza, squalo pronto ad azzannare gli ostacoli, a domare la corrente che, forse, è qualità ancor più preziosa. Domenica 10 settembre: l’inizio della Seconda R. La ricerca di punti di forza e limiti comincia da qui, in una domenica che si preannuncia bagnata, fredda, sissignori: autunnale. Però così si inizia, sperando di iniziare tutti, senza rinvii. Il meteo è componente portante, annessa, imprescindibile di questo torneo. Va rispettato, è natura, è causa di forza maggiore.
Il A.S.D. Calcio Sarmede gioca in casa, a differenza di ciò che dettò il calendario. C’è l’arduo compito di ospitare il mister detentore Alessandro De battista, che condurrà in terra trevigiana il suo nuovo Fiori Barp Mas 1961. Nel lotto delle favorite, ma se ci deve essere una favorita, anche solo per gioco, è proprio la corazzata arancioblù di Mas di Sedico.
Inversione anche per una delle novità più attese. La Coppa Veneto di agosto ha un peso che si può approssimare a zero sui reali valori in gioco, però qualche verso incantato il US Comelico Calcio l’ha recitato e spedito a destinatario globale. I biancoverdi di Denis de Bettin vogliono salvarsi certo, ma farlo presto per stupire. Sul sintetico di Lacuna arriva il TARZO REVINE LAGO che il turno di Coppa l’ha già superato con ricca sostanza.
Si attende con impazienza la tela che uscirà da Sottocastello. Il primo vero big match della stagione si gioca tra i monti, in Cadore. Il F.C. Cadore 1919 di Enrico Ben attende con tensione l’Alpina Belluno di Dino Da Rold. Sono i primi novanta minuti però qualcosa qui per forza dovranno esprimere su chi ha intenzione di fare la voce grossa.
Un’altra big, l’USD Agordina parte in casa contro il Lentiai Calcio Football CLUB. Interesse massimo. Poi il USD Calcio Castion, che deve cancellare la Coppa per rendere omaggio alle proprie qualità. Mister Signoretto sa che ora si fa sul serio e la neopromossa campione della Terza Treviso Union Feletto Vallata sa, dal canto suo, di avere di fronte un ostacolo di spessore.
Si gioca nel feltrino, ad Anzù, con Unione Sportiva San Vittore – U.S. Fulgor Farra. Poi a Vittorio Veneto, quartiere Serravalle con ITLAS S.Giustina Serravalle – ASD Gemelle 2015, all’esordio assoluto nel calcio regionale. Poco più a sud nella città dalla Medaglia d’oro al Valor Militare invece va in scena il USD San Michele Salsa ASD contro la Sospirolese Calcio – ASD Sospirolese FIGC in una riedizione della prima giornata della passata stagione che però si giocò a Gron (2-1 per i biancocelesti).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi