Seconda R, Cadore nuova capolista

Dalla pagina “seconda categoria Veneto girone R” riportiamo il resoconto della 5^ giornata di Seconda R. Continua ad arrancare il Fiori Barp, sale in vetta il Cadore: alle sue spalle la Fulgor Farra

 

Cinque turni equivalgono ad un sesto esatto di campionato, quello più rocambolesco e controvertibile, ma è già alle spalle e quello che ci ha lasciato è una netta sensazione di equilibrio.
Nell’ultima domenica, quella dei pareggi di quattro delle cinque capolista antecedenti al fischio iniziale, prende margine l’unica big capace di fare tre punti. Il 1919 Cadore batte l’Union Feletto Vallata 3-2 e sale da solo al comando della classifica. Nessuno oltre ai biancorossi tocca quota 11, alla vigilia di una domenica da note altisonanti. Perché la prossima giornata metterà di fronte gli uomini di Enrico Ben all’Agordina, nel biancazzurro Ivano Dorigo. Mentre la nuova capolista solitaria in un tempo batteva tre colpi firmati El Mezouari (due volte) e Romano e subiva una parziale rimonta dai trevigiani di Girotto, i biancazzurri di Cassarino chiudevano 0-0 in casa con il San Michele. Primo punto in trasferta per i vittoriesi di Del Puppo che salgono a 7 punti, 9 invece le lunghezze accumulate dall’Agordina in cinque gare, quattro delle quali giocate in casa.
L’iperbole della Fulgor Farra si sistema addirittura al secondo posto in solitaria in classifica. Sei reti subite all’esordio, poi un pareggio e tre vittorie che fanno un totale di 10 punti. Il 4-3 inflitto al Comelico è fonte di tanto spettacolo, molte considerazioni e una certezza: la Fulgor Farra è tornata ed è lì per essere protagonista. Per i biancoverdi di De Bettin è la prima sconfitta in campionato, seconda in fila considerata quella dei trentaduesimi di Coppa a Revine Lago di mercoledì scorso. Sempre 6 punti per i comeliani neopromossi.
Pareggio monotono quello per 0-0 tra Alpina e San Vittore a La Rossa. Restano imbattute le due squadre e possono comunque dirsi sodisfatte di quanto fatto fino adesso. Due successi e tre pareggi per entrambe, e ad ogni modo non perdere è sempre un grande dato nella prospettiva di un campionato che può togliere punti ad ogni passo. Gialloblu e granata perdono la vetta, ma si assestano tranquille a 9 punti. Come l’Agordina e come il Castion che trova con De Salvador il pari nel finale contro l’arrabbiato Fiori Barp nella prima gara al Giovanni XXIII. Aboubakar aveva portato avanti gli arancioni di De Battista, i biancoverdi del Nevegal mostrano ancora cuore e la riprendono restando così imbattuti di fronte ad un altro grande ostacolo. Gli uomini di Mas sono anche sfortunati, però restano ampiamente al di sotto delle aspettative con i soli 5 punti accumulati. Ogni domenica ora è attesa la ripresa della marcia che, con la qualità a disposizione, non può che arrivare sovente.
Pareggio importante per il Gemelle in casa con il Sarmede. 1-1 nell’anticipo del sabato con il primo gol di Demis Calzavara per i trevigiani. Netta crescita per la truppa di Isotton. A Mel cominciano a vedere i risultati del lavoro estivo, la strada è lunga, ma quattro punti in due gare sollevano l’umore. Cinque punti per loro, otto quelli del Sarmede che ottiene il quarto risultato utile consecutivo dopo il tonfo interno all’esordio.
Poi due successi caldissimi e importantissimi. Quelli di Itlas Santa Giustina Serravalle e Tarzo Revine Lago. Le due trevigiane, in grande difficoltà in questo inizio campionato, strappano due vittorie sensazionali per importanza. L’Itlas vince con il gol nel finale di primo tempo sulla Sospirolese. Segna Bacchetti, Redi esulta contro la sua ex squadra, ed è sicuramente una liberazione. Prima vittoria e 5 punti in classifica, esattamente uno in meno della Sospirolese. Il TRL fa 2-0 con il Lentiai nello scontro che vedeva impegnate l’ultima e la penultima della classifica. La tensione già era alta. I trevigiani salgono a quattro, lasciandosi alle spalle l’UFV fermo a tre e penultimo. Rimane in fondo, a 0 punti il Lentiai. Dopo 5 gare la preoccupazione assale.
I RISULTATI
USD Agordina – U.S. San Michele Salsa 0-0.
F.C. Cadore 1919 – Union Feletto Vallata 3-2. RETI: 5′ e 29′ Yassine El Mezouari, 12′ Francesco Romano (C), 67′ Andrea Simonetti, 88′ Marco Ragazzon (UFV).
Fiori Barp Mas 1961 – USD Calcio Castion 1-1. RETI: 75′ Aboubakar Kagiwa (F), 87′ Andrea De Salvador (C).
U.S. Fulgor Farra – US Comelico Calcio 4-3. RETI: 3′ e 86′ Simone Padovan, 78′ Federico De Pin, 94′ Matteo Peterle (F), 16′ Alessio De Villa, 24′ Michele Buzzo Contin, 96′ Davide Guadagnini (C).
ASD Gemelle 2015 – A.S.D. Calcio Sarmede 1-1. RETI: Demis Calzavara (S), Alan Lise (G).
ITLAS S.Giustina Serravalle – Sospirolese Calcio – ASD Sospirolese FIGC 1-0. RETE: 42′ Cristian Bacchetti.
Unione Sportiva San Vittore – Alpina Belluno 0-0.
TARZO REVINE LAGO – Lentiai Calcio Football CLUB 2-0. RETI: 45′ Davide Manzoni, 71′ Hamza Bounafaa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi