Seconda R, la 3^ giornata

Consueto appuntamento con la seconda R: grazie agli amici della pagina Facebook “seconda categoria Veneto girone R” vediamo il programma della terza giornata.

“E quando penso sia finita è proprio allora che comincia la salita. Che fantastica storia è la vita”.
A. Venditti
Un campionato è una storia, la Seconda R è una fantastica storia. Due partite ti piazzano dentro il nuovo ritmo circadiano del giocatore. Si entra nella routine: allenamenti e la domenica in campo. Due settimane e tutto è già normalità. Guai però fidarsi dell’abitudine di comodo. Sembra così difficile cominciare, poi però si arriva al dunque della questione e ci si adagia alla nuova sequenza. Ma è proprio quando ci si adagia che cominciano le reali difficoltà. La terza giornata è esattamente questo: l’inizio della salita. Ci si può riadattare, rilanciare o farsi avvolgere. Cominciano a venire fuori i cavalli di razza. Le quote cominciano a prendere forma nei loro tratti più concreti.
Allora capiamo quanto davvero ci sia da fidarsi di quella volenterosa lepre dell’Unione Sportiva San Vittore. Capolista solitaria con sei punti, di forza al secondo turno di Coppa Veneto, e ora pronta a rendere sacrosanta la sua candidatura a un posto di elitè. Ad Anzù arriva il rigenerato A.S.D. Calcio Sarmede che di sorprese ne ha sempre in serbo. Dopo il successo sul San Michele c’è aria nuova nello spogliatoio di Ado Segat, e adesso tutti sono pronti alla grande sfida al San Vittore.
Tra le inseguitrici più convinte si ergono F.C. Cadore 1919 e USD Calcio Castion. Biancorossi e biancoverdi hanno intenzione di rispondere presente, e farlo significa prendersi lo scontro diretto che andrà in scena a Sottocastello. La sfida storicamente è fonte di spettacolo e agonismo, può toccare picchi straordinari in questa terza giornata. Quattro punti per il Cadore che in casa deve trovare il primo successo, tre con una sola partita giocata per il Castion. Di certo si sfidano due reali pretendenti alle prime tre posizioni della classifica.
Chi ha gli occhi di tutti addosso è il Fiori Barp Mas 1961. Gli arancioblù hanno di fronte la terza trasferta in tre partite. Potranno essere raccolti preziosi frutti nel girone di ritorno, però le difficoltà ora si sommano. Dopo l’inversione con il Sarmede, la prevista trasferta di Lacuna culminata con un pari, arriva quella a La Rossa con l’Alpina Belluno. Ancora inversione. Due punti in due gare, due trasferte complicate, per gli uomini di Dino Da Rold. Adesso in casa contro la principale delle pretendenti al titolo. SI è appena giocata in Coppa mercoledì, e il Fiori Barp ha conquistato il secondo turno con un netto 5-1. C’è anche dunque l’ingrediente della rivincita.
Benissimo ha iniziato il US Comelico Calcio. 4 punti e passaggio del turno in Coppa per gli uomini di Denis de Bettin. Ora è tempo della prima trasferta, un passaggio cardine nel cammino di questo campionato. Un secondo battesimo di fuoco ritornare in terra trevigiana dopo diversi anni per i biancoverdi. Ad attenderli nella propria dimora c’è un’imbronciata ITLAS S.Giustina Serravalle. Un punto e sonora sconfitta a Rua di Feletto da digerire per gli uomini di Redi. Adesso sul proprio terreno vogliono rifarsi.
Tre su tre in casa invece per l’USD Agordina. Arriva l’Union Feletto Vallata che ha vissuto un esordio da sogno grazie ai quattro goal rifilati all’Itlas. L’Ivano Dorigo adesso è una grande impresa da intraprendere. Però i trevigiani di Alessandro Girotto possono andarci abbastanza spensierati dopo aver fatto il loro tra le mura amiche. Con 4 punti su sei conquistati invece farebbe benissimo l’intera posta ai biancazzurri di Cassarino per consegnare subito un buon segnale alla truppa.
A Mel c’è ASD Gemelle 2015 – U.S. Fulgor Farra che partono da un punto a testa. Più dolce quello della neopromossa di Isotton, conquistato alla prima in casa dell’Itlas. Poi a Mel è passato il San Vittore e ora, ancora in casa, i ragazzi della Sinistra Piave vogliono aumentare il bottino. Sarà con la bava alla bocca però la Fulgor di Paulon. Un punto figlio di un 3-3 interno con il TRL, prima la débâcle di Anzù. Per una rosa competitiva come quella biancorossa è poco. Il tempo c’è, servono subito risposte.
Vuole reagire subito alla sconfitta di Sarmede invece il U.S. San Michele Salsa. Torna nel proprio fortino la compagine di Domenico del Puppo, lì dove può e vuole costruire le proprie fortune. Non si può sbagliare dunque con il Lentiai Calcio Football CLUB che è ancora fermo a zero. Però occhio alle conclusioni affrettate sui neroverdi di Stefano Sommacal che hanno una rosa larga e competitiva. Due sconfitte ad Agordo e con il Castion sono si difficili da digerire, ma non sono nemmeno così drastiche visto il valore delle avversaria. Deve sbloccarsi e proverà a farlo con organizzazione anche sul complicatissimo rettangolo vittoriese.
Si chiude con TARZO REVINE LAGO – Sospirolese Calcio – ASD Sospirolese FIGC. Scontro diretto per la salvezza anche se al terzo turno ha un peso minore. Un punto in due trasferte per il TRL che sa di dover trovare il risultato all’esordio casalingo contro una Sospirolese che è ferma a zero.

secr

 

Dalla pagina Facebook “seconda categoria Veneto girone R”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi