Vince il Belluno, cadono Union Feltre, San Giorgio e Plavis. Beffato nel finale il Cavarzano, il resoconto della domenica

Conclusa un’altra domenica di gioco sui campi del bellunese. Completato dunque un altro tassello verso la volata finale dei vari campionati, andiamo ad analizzare nel dettaglio le situazioni delle squadre della provincia nelle varie categorie:

In Serie D dopo il turno di riposo lasciato alle spalle la scorsa domenica, sorride il Belluno che grazie ad un goal del solito Corbanese archivia la pratica Calvi Noale mentre esce sconfitta di misura dalla trasferta di Montebelluna, l’Union Feltre. Decima vittoria per i ragazzi di Vecchiato che aumentano a 4 punti il gap con i rivali dell’Union ma che sopratutto possono ancora sperare nella zona play-off lontana quattro lunghezze ma che non devono abbassare la guardia, poichè la zona play-out è solo sei punti più in sotto. Stesso discorso per l’Union Feltre, che deve ripartire per non vedere avvicinarsi sempre più l’incubo play-out, evitabile solo dando una svolta a un 2017 davvero povero in quanto a risultati.

In Eccellenza cade il San Giorgio Sedico. A San Donà la capolista subisce un secco 3 a 1, non serve a nulla il rigore trasformato da Radrezza alla truppa bellunese che comunque non perde la vetta della classifica. Dunque San Giorgio ancora in testa al campionato con tre punti di vantaggio sulla Liventina che oggi ha raccolto il bottino pieno sul terreno del Portomansuè.

In Promozione si registra la sedicesima sconfitta della Plavis. La capolista Vittorio fa la voce grossa a Santa Giustina e con il risultato di due a zero lascia a secco i padroni di casa. Non si riduce il distacco del fanalino di coda, Plavis, con le squadre immediatamente sopra in classifica, ancora fermo a sei punti.

In Prima Categoria spettacolare pareggio tra Trevignano e Cavarzano. I bellunesi restano però con l’amaro in bocca in quanto negli ultimi tre minuti subiscono due reti dai padroni di casa che fanno così sfumare la vittoria ai ragazzi di mister Pauletti. Cavarzano che mantiene la terza piazza in classifica e che rimane in piena lotta play-off. La Ztll invece subisce un poker in quel di Barbisano in una sfida di metà classifica, nona sconfitta per i bellunesi fermi in decima posizione.

Nel girone G di Seconda Categoria vince ancora l’Arsiè e consolida la seconda posizione, rimanendo a sole tre lunghezze dalla vetta occupata dalla Stella Azzurra. Un netto 3 a 1 quello messo a referto quest’oggi dall’Arsiè in casa del Colceresa.

Nel girone P di Seconda Categoria raccoglie un prezioso punto il Lentiai che ospitava il Montello, terzo della classe, mentre viene sconfitto in trasferta il San Vittore dalla capolista Valdosport. Il Lentiai sta poco a poco cercando di rialzarsi dalle zone basse della classifica mentre il San Vittore vede si più vicina la salvezza ma non può permettersi di rallentare.

Nel girone R di Seconda non si fanno male nel big match di giornata la capolista Limana e l’Alpago, la partita finisce a reti inviolate. Non ne apProfitta il San Michele che a sua volta pareggia contro l’Itlas mentre cade il Fiori Barp subendo un netto poker in casa della Fulgor Farra. L’Alpina fa la voce grossa in casa del Sois mettendo a segno ben sei reti, l’Agordina passa con due reti contro il Ponte. Vince di misura il Castion in casa del Sarmede mentre vittorie con stesso risultato (2 a 0) per Cadore e Tarzo.

In Terza Belluno spettacolare 6 a 3 nel derby d’alta provincia tra Comelico e Auronzo, sono proprio i padroni di casa ad avere la meglio e a raggiungere in classifica i galletti. Torna a vincere il Gemelle, battendo la Valzoldana

In Terza Bassano l’Arten spazza per 5 a 2 la Lamonese e fa suo un derby tutto bellunese. Si spartiscono la posta in palio Juventina e San Vito mentre cade ancora il Foen. La classifica sorride ad Arten e Lamonese entrambi nelle zone altissime della graduatoria, il Foen rimane fanalino di coda, peultima la Juventina.

In Terza Treviso netta vittoria esterna per il Pezzin in casa del Cassier. I bellunesi rimangono in terza posizione a solo una lunghezza dal secondo posto e con un abisso di otto punti dalla piazza inferiore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi