Seconda P, il San Vittore si aggiudica il derby con il Lentiai: la cronaca nero-verde

SEGUSINO. Derby a favore del San Vittore che si impone per 3-1 al Lentiai. Come era esagerata la vittoria di domenica scorsa nei confronti di un buon Vidor, in questa domenica sul campo di Segusino dove gioca le partite interne nel periodo invernale la compagine di Anzù, poteva starci benissimo un pareggio che più avrebbe rispecchiato l’andamento della partita, ma la maggior precisione balistica dei granata ha indirizzato a favore dei feltrini la partita. Infatti tutte e quattro le reti sono state realizzate o su punizione o su rigore. Parte bene il S.Vittore ma la prima occasione capita ad Jaku che si libera di forza e calcia appena entrato in area, la palla esce di poco. Ma al 15° Raccanelli commette un fallo ingenuo appena fuori dell’area, in posizione centrale: Perotto si incarica della trasformazione mettendola all’incrocio con Battorti che colpevolmente non copre il suo palo. Nessuna reazione del Lentiai mentre il San Vittore dopo aver cercato con furbizia il rigore (ammonito per giusta simulazione Daniel Chenet) lo trova al 33° quando un’entrata in scivolata di Mattia Bachis sullo stesso Chenet viene punita con la massima punizione, anche se il giocatore lentiaiese assicura di aver colpito la palla. Il bomber Adami si incarica dell’esecuzione che seppur intuita da Battorti si insacca a fil di palo. Al 41° altro tiro fuori di Jaku e il tempo si chiude con il S.vittore meritatamente in vantaggio. La prima occasione della ripresa è ancora per la squadra di Rozijar che con l’ex Mezzomo va al tiro a girare e solo un gran intervento di Battorti evita il terzo goal. Entrano i gemelli Kajbe al posto di Bachis e De Carli, e la partita cambia con il Lentiai che prima accorcia al 59° con Jaku che si guadagna il primo rigore dell’anno per i neroverdi copn impeccabile trasformazione di Christian Scarton, poi al 70° è Raccanelli che spreca seppur defilato una grande occasione tirando alto e specialmente al 82° quando Albin Kajbe sfugge e calcia dal limite un ottimo tiro costringendo Bertelle ad un gran intervento in due tempi. La squadra di Anzù sembra alle corde e cerca in tutte le maniere di far passare il tempo, ma al 90° su una punizione defilata calciata da Adami, Christian Scarton si mette sulla riga di porta e sulla conclusione tutt’altro che irresistibile, forse toccata da un altro ex Vergerio, si ostacola con Battorti e la palla entra. A questo punto i sogni del Lentiai di agguantare il meritato pareggio cascano e due minuti dopo Maso colpisce il palo. Certo per far risultato bisogna far di più e non si può pretendere nulla se in novata minuti viene fatto solo un tiro (Albin Kajbe) nello specchio della porta. Tante le prove sottotono fra i lentiaiesi, che vedono allontanarsi sempre più la salvezza diretta. In foto mister Baruffolo.

Formazione: Battorti, Cesa Andrea, Dal Magro, Scarton Francesco, Cebin, Bachis Mattia (Kajbe Fehim), Raccanelli, Pauletti, De Carli (Kajbe Albin), Scarton Christian, Jaku (Basei).

Dal sito del Lentiai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi