L’Union non vince più, pari Belluno, solo un punto per il San Giorgio: l’analisi dei risultati della domenica

Più che mai incerto. Perchè una partita così è sempre incerta, perchè le due squadre ci arrivano con quasi gli stessi punti ma forse con due morali diversi. Il derby di sabato al Polisportivo tra Belluno e Union Feltre si prospetta più che mai combattuto. C’è voglia di riscatto in casa verde-granata e non potrebbe essere altrimenti: al Boscherai arriva la quinta sconfitta consecutiva, rimangono a zero i punti raccolti nel 2017. A festeggiare è il Vigasio che grazie ad una doppietta di Casolla lascia ancora a secco la truppa di Bianchini. Crisi profonda? Non ancora, il gioco si vede ma bisogna raccogliere punti a Belluno. Proprio i gialloblù di Vecchiato, lasciato alle spalle un 2016 molto difficile sono in ascesa, escluso il match perso con il Campodarsego, il rullino dei bellunesi torna ad essere quello dei tempi migliori. Ieri ad Este la rete di Bertagno ha fatto si che il Belluno portasse via un punto dal difficile campo di Este. Dunque Corbanese e compagni arrivano al derby con solo due lunghezze in meno dei feltrini, con l’inerzia dalla loro e con la voglia di operare il sorpasso sui rivali di sempre.

In Eccellenza sembra ormai essere una lotta a due tra San Giorgio e Liventina. Si è ridotto ad una sola lunghezza il vantaggio dei bellunesi che ieri contro l’ultima della classe non sono riusciti ad andare oltre al pareggio. Non è bastata la rete di Pilotti ai ragazzi di mister Ferro che ora hanno più che mai l’inseguitrice alle calcagna (Liventina vittoriosa a tavolino poichè il Treviso non si è presentato). Domenica trasferta a Favaro, penultimo della classe.

In Promozione la Plavis non riesce a scrollarsi di dosso l’ultima posizione. Ieri a Conegliano è arrivata la tredicesima sconfitta per mister Schiocchet e i suoi ragazzi, che vedono la zona salvezza distante otto lunghezze. Domenica a Santa Giustina difficile sfida contro la Fossaltese, terza forza del campionato.

In Prima categoria gioisce ancora il Cavarzano, dopo aver conquistato l’accesso alle semifinali di Coppa Veneto, i giallorossi hanno la meglio anche sul Godega e si guadagnano la terza posizione in classifica (a pari punti con la seconda). Domenica sarà sfida al Cappella Maggiore, e che sfida, visto che i trevigiani sono distanti solo due punti. La rete di Bez regala un buon punto anche alla Ztll che sta cercando di mettere sempre più gap tra lei e la zona retrocessione. La classifica è molto corta nella parte centrale e lasciato alle spalle il pareggio di Cison ora è tempo di pensare a fare punti nella sfida al Ponzano, fanalino di coda.

In Seconda G l’Arsiè si candida sempre di più ad essere una delle protagoniste dei play-off. Dopo la vittoria di ieri sul Fellette, i bellunesi guadagnano la terza posizione in comune con il R. Stoppari e ad un solo punto dall’Eurocalcio, secondo. Nel girone P invece il San Vittore fa suo il derby bellunese con il Lentiai. Padroni di casa sempre più fuori dalla lotta per retrocedere, lotta dove sono sempre più relegati i neroverdi. Il girone R regala le sue sorprese: si riscattano Castion (3 a 0 all’Agordina) e Cadore (2 a 1 sull’Alpago), spettacolare 4 a 4 tra Tarzo e Sois, l’Itlas ha la meglio sulla Sospirolese e il Fiori Barp sconfigge il Ponte. Ancora vittorioso il San Michele che batte il Coi mentre pareggiano 2 a 2 Sarmede e Fulgor Farra. Ma la vera sorpresa arriva dal campo dell’Alpina, dove i padroni di casa hanno la meglio per 3 a 2 sulla capolista Limana, ora in vantaggio di soli tre punti sul San Michele.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi