Foen non sfigura ma cede al Belvedere (by Denis Fiorot)

 

Foen: Lion, Marsango, Filosa Daniel (66’ Filosa Nicola), Dall’Agnol, Bertuol Davide, Bertuol Luca, Perotto,Prigol, Miotto ( 79’ Bellot), Venzon, D’Agostini.

A disp.: Menel, Slongo.

All.: Urban.

Belvedere: Andreazza Leonardo, Marchiorello, Bizzotto Federico, Lucietto Luca (58’ Bragagnolo), Scapin, Sabbadin, Lancia (80’ Rattin), Sahini, Manfio ( 32’ Pan), Dalla Zanna( 58’ Lucietto Giorgio), Tessarollo (58’Andreazza Simone).

A disp.: Bordignon, Bizzotto Marco.

All.: Campagnaro.

Arbitro: De Martino di Bassano.

Reti: 38’ Lancia, 48’ Sahini (Belvedere).

Calci d’angolo. 3 a 6

Ammoniti: Dall’Agnol, Bertuol L.,Venzon(Foen) ; Marchiorello (Belvedere)

Recuperi: +1, +3.

Foen:  Torna a giocare tra le mura amiche dopo tre trasferte il Foen ma non c’è gloria per i ragazzi di casa.

Campo con fondo piuttosto duro, che renderà qualche volta difficile il controllo della sfera. Di fronte ai locali la seconda forza del campionato, compagine con non eccelse primedonne, ma con un ottimo amalgama generale dove tutti si aiutano e si trovano a memoria ben coordinati da Lucietto Luca e Dalla Zanna. Davvero un bel concetto di squadra. Di contro i feltrini non hanno sfigurato, pagano come sempre la poca concretezza in avanti di fronte a degli avversari sicuramente più determinati.  L’inizio vede le due squadre confrontarsi a centrocampo, con una leggera supremazia del Belvedere che sembra sempre pronto a pungere anche se poi non giunge a conclusioni importanti. Al 8’ Miotto si libera da solo in area ospite ma viene contratto al momento decisivo. Belvedere che risponde nel giro di due minuti prima provandoci con una mischia pericolosa di fronte a Lion e poi colpendo il palo esterno di destra del Foen. Da angolo si libera nella parte bassa dell’area piccola Manfio che scocca il tiro sul legno. Per alcuni minuti la supremazia dei biancorossi sarà più marcata senza però portare veri pericoli al portiere di casa. Il tutto si risolve con una collezione di tre angoli consecutivi. Verso il 20’ i locali prendono più campo e ci provano con un tiro dal limite di Perotto che sfuma alto. Due minuti dopo su punizione sempre dal limite Venzon sfiora il palo opposto difeso da Andreazza. Alla mezz’ora Manfio prima di uscire per infortunio in mischia vicino al palo sinistro di Lion manda il pallone di poco al lato. La partita sembra fondamentalmente in equilibrio, quando al 38’ da una punizione sul lato sinistro il Belvedere passa in vantaggio. Il tiro piazzato da buoni venti metri è calciato non con troppa forza, risulta lento ma a palombella nel mezzo dell’area piccola dove la spizzata di Lancia spiazza Lion. Palla sulla quale se esci rischi di essere anticipato se resti in porta rischi di essere scavalcato.

Si va verso la fine della frazione con un episodio che poteva chiudere la partita. Al 45’ il Belvedere usufruisce di un rigore per fallo di mano involontario di Marsango. Il tocco c’era ma l’arbitro coperto non l’aveva visto ha fischiato su indicazione degli ospiti. Sul dischetto il nuovo entrato Pan si vede parare il rigore, calciato comunque bene, da uno strepitoso Lion. Il portiere in tuffo sulla sua destra blocca addirittura la sfera a terra. Grande intervento.  Il secondo tempo diventa subito nero per i locali. Infatti al 48’ su palla lunga ad alleggerire del Belvedere il colpo di testa di Filosa Daniel al centro del proprio quarto difensivo non è ottimale. Il tocco del difensore feltrino diventa una perfetta spizzata indirizzata sul lato destro dell’attacco ospite, dove un lesto Sahini si libera del suo marcatore e di prima intenzione, con bella coordinazione, dal limite calcia sul palo opposto freddando l’estremo di casa. Foen che accusa il colpo e per poco non subisce la terza rete, quando al 53’ Pan partito in netto fuorigioco a tu per tu con Lion calcia clamorosamente a lato. Gli ospiti operano una serie di cambi per far riposare gli uomini in vista della ripetizione della gara con Lamonese. Ne approfittano i locali avanzando il baricentro e provandoci con un’azione pericolosa di Marsango al 65’. A seguire Venzon tira ma con poca fortuna.  Filosa Nicola da poco entrato al 70’ di prima intenzione da sinistra calcia al volo e la palla sorvola di poco il sette del secondo palo ospite. La partita prosegue con i locali che premono ma non sono mai determinati in fase conclusiva. A tre minuti dalla fine D’Agostini al volo sfiora il palo di sinistra di Andreazza. Proprio in chiusura in pieno 90’ su ripartenza Bizzotto Fedrico entra in area piccola ma calcia malamente a lato, a diretto confronto con il portiere feltrino. Vittoria meritata degli ospiti e Foen che comunque ha ben interpretato la partita, in considerazione pure che gli uomini utilizzabili a disposizione di Urban per via di una serie di assenze e di infortuni erano solamente 13.

Buon campionato a Tutti.

Alla prossima.

Denis Fiorot

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi