Canottieri, la cronaca della bella vittoria contro il Vicenza

Belluno: Del Prete, Nessenzia, Zago, Melame, Viel, Reolon, Orsi, Dal Farra, Boso, De Battista, Mati Florez, Zampieri.  All: Alessio Bortolini

Vicenza: Ruzza, Bussi, Feltre, Lucca, De Chiara, Zuccon, Hernandez, Boateng, Kokorovic, Pizzarro, Zeppa, Casarotto.  All: Antonio Candeo

Arbitri: Marchetti di Chiavari, Lavanna di Pesaro.  Crono Castellino di Treviso.

Reti: PT 12’10 Zuccon (VI), 12′ 45 e 18′ 02  Reolon.  ST 2′ 53  e 6′ 12 Reolon, 10′ 23 Nessenzia, 17′ 21 De Chiara (VI).

Note: ammoniti Orsi e Dal Farra per Belluno; Lucca e Kokorovic per Vicenza. Al minuto 18′ 54 della ripresa espulso Lucca per somma di ammonizioni. 

 

Il primo tempo ha un sentore vacanziero, per i Canottieri: almeno finchè non si accendono un superlativo Reolon ed un super Mario Zago, ed allora diventa davvero dura per il quintetto d’emergenza a disposizione di Candeo.  Parte in quarta Zago, ha voglia di segnare: non segnerà lui, alla fine, ma su tre dei cinque gol dolomitici l’assist porta la sua griffe. E’ Zuccon al quinto a chiamare in causa un’ottimo Del Prete:  buon momento per i vicentini, ancora Del Prete sulla punizione di Lucca e poi Dal Farra in fascia destra ad anticipare provvidenzialmente Feltre. Un po’  ingolfato il Belluno, più deciso appare l’approccio degli ospiti.  C’è un tiro di Bussi all’ottavo, al decimo Nessenzia firma una grande azione personale sulla destra e per poco non infilza la gabbia di Ruzza. Match in equilibrio, è un’incomprensione difensiva dei biancoblù a consegnare il vantaggio sui piedi di Zuccon. Lo svantaggio funziona da sveglia: Reolon caparbio in percussione centrale rimette le cose a posto dopo una trentina di secondi. Si risistemano i quintetti, e flanellano ancora un po’: sull’esterno la conclusione di Hernandez al quattordicesimo, più vicine al gol ci vanno le due di Dal Farra intorno al terz’ultimo giro di lancetta. Punizione: Reolon per Zago, alza Ruzza, che nulla può al diciottesimo quando Zago assiste Reolon e Reolon scaraventa sotto la traversa una punta delle sue. Belluno avanti, ancora Reolon per la tripletta al 18’ 25: gigantesco Ruzza. Ripresa: numerillo di Zago dopo un minuto e mezzo, gran boccia sul secondo palo messa lì da Feltre con Hernandez che in scivolata non ci arriva. Ma eccola, la premiata ditta di giornata Zago-Reolon: scarico dal fondo per la gran carriera del capitano che di prima intenzione gonfia la rete. Tre a uno: reazione Vicenza, Del Prete determinante al quarto su Feltre e al sesto su Hernandez. Ma cosa si inventa, Reolon, per il suo quarto gol? Punta precisa quasi dall’out di sinistra, Ruzza la vede e non la vede, quattro a uno. Manca tanto, Boateng entra in partita con gran vivacità e costringe ad un altro miracolo Del Prete al nono. Fioccano occasioni, un po’ da tutte e due le parti: ma il gol arride ancora ai bellunesi. Illuminante Zago per Nessenzia, sulla prima conclusione il miracolo lo avrebbe ben fatto Ruzza, sulla seconda non può.  Zuccon col buco dal minuto quattordici: Del Prete sbriga alcune pratiche scottanti inoltrate da De Chiara,  Lucca e Herandez : arriva il gol di De Chiara, l’ultima occasione del match è per Zuccon, ma ci arriva con la punta del piede Del Prete.

Dal sito della Canottieri Belluno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi