C Femminile, Keralpen a valanga ma vince anche il Bassano: domenica sarà spareggio

Pokerissimo Keralpen ai danni del Due Monti, ma la vittoria non è sufficiente a sancire la promozione in B: il  Bassano espugna Legnago e chiude a pari merito con le bellunesi. Sarà spareggio: si giocherà domenica prossima in campo neutro (potrebbe essere Zugni o Rasai, così come al momento c’è l’ipotesi Marcon, ma si saprà solo martedì).

Sarà spareggio anche per il Due Monti: la gara in campo neutro contro il Torreglia stabilirà chi retrocederà in D e chi potrà cercare la salvezza tramite i play-out

 

Tornando alla partita, poco da dire sul risultato del Keralpen: il Due Monti regge solo un tempo, subendo il 2-0 che di fatto ha chiuso la partita pochi istanti prima del fischio finale di primo tempo.

KERALPEN; Paganin, Borsoi, Facchin, Melis, Bassani, Scot, Pomarè, Bertelle (55′ Cappellano), Mastel (77′ Cibien), Sommariva, De Zolt (57′ De Valerio)

A disposizione: Zanella

Allenatore: Paride Vianello

 

dsc_1742

DUE MONTI: Cavallero, Cingano G, Aver, Dal Molin, Carmignotto, Boschetto, Treu (80′ Grasselli), Marostegan (70′ Bottacin), Turchetti, (80′ Caccaro), Lattenero (73′ Cingano M), Maschio

A disposizione: Rappo, Battistella,

Allenatore: Elena Campesato

 

dsc_1739

Il primo gol arriva al 13′: l’azione parte da Pomarè che appoggia per Melis sul cui traversone c’è l’incomprensione tra il portiere ospite e una compagna di squadra:  Sommariva ne approfitta e porta in vantaggio il Keralpen.

Partita non bellissima, con il Keralpen che crea diverse potenziali occasioni ma rischia tantissimo quando con un tiro dai 20 metri Rappo colpisce la traversa a portiere battuto. Pochi istanti dopo Pomarè ha la palla del 2-0, ma a tu per tu col portiere spreca. Poi, su verticalizzazione della Sommariva, Mastel ha un’altra buona occasione per il raddoppio, ma calcia troppo debolmente. Nel minuto di recupero del primo tempo, come detto, il gol che chiude di fatto la contesa e taglia le gambe alla squadra ospite: Sommariva appoggia in rete su perfetto cross di Mastel.

Nella ripresa bastano 5 minuti per il tris: punizione di Bertelle dai venti metri che sorprende il portiere sul primo palo. Poco dopo altra occasione per Pomarè su spizzata di testa di Mastel: il numero 7 in maglia arancione si trova nuovamente a tu per tu con il portiere, ma sbaglia nuovamente.

Al 20′ della ripresa su lunga verticalizzazione di Melis, Sommariva sorprende in velocità la difesa ospite e sul tentativo di uscita del portiere segna il 4-0. A 10 minuti dalla fine l’occasione più ghiotta sui piedi di Pomarè: la solita Sommariva (migliore in campo e non solo per la tripletta che le fa chiudere il campionato a quota 34) salta tre avversarie e appoggia all’indietro per la compagna che a pochi passi dalla porta calcia centralmente permettendo l’intervento del portiere. Il 5-0 arriva nel finale ed è causato da un autogol di Carmignotto su cross della De Valerio.

Come detto, in contemporanea, il Bassano vinceva a Legnago e si aggiudicava la possibilità di giocarsi la promozione domenica prossima: una stagione in 90 minuti (sempre che non ne servano 120, o magari i penalty, per assegnare il titolo 2016-2017)

VOCI DAGLI SPOGLIATOI

A termine Paride Vianello è soddisfattissimo del risultato e della stagione della squadra, ma non riesce a nascondere un po’ di amarezza “Oggi abbiamo vinto il campionato, ci troviamoa  dover fare uno spareggio contro una squadra che abbiamo già battuto due volte in campionato e questo a mio avviso non è giusto, ma ci faremo comunque trovare pronti. Sarà una sfida che si vincerà esclusivamente con la testa, ed è per questo che in settimana cercherò di lasciare mentalmente più libere possibile le ragazze.  Ribadisco, noi oggi, per quel che mi riguarda, abbiamo vinto il campionato.

Ma questo Keralpen, di cosa ha bisogno per affrontare una serie B? “Sicuramente di esperienza, anche oggi avevamo in campo 7 giocatrici della Primavera, almeno 5 o 6 innesti di esperienza serviranno”

Quanto teme Vianello la partita secca contro il Bassano? “Beh, molto, il Bassano probabilmente è la squadra più forte, e ha quell’esperienza che innegabilmente a noi manca, vista la giovanissima età delle nostre ragazze. Poi la partita secca è sempre un’incognita. Ma vinciamo noi lo stesso”

Presente al campo anche il presidente Bruno Schiocchet:

In caso di promozione, ci sono le risorse per una Serie B? Il presidente cerca di sviare la domanda con “intanto ci facciamo una mangiata”, poi ammette “le risorse sono quelle che sono, una serie B è molto impegnativa da un punto di vista economico. Se ci sarà la possibilità, e se magari qualcuno che potrà e vorrà dare una mano, faremo il possibile.

Tempo fa si era parlato di un possibile accorpamento con i colleghi del Belluno, anche in vista di una possibile norma che potrebbe obbligare le società ad avere una squadra femminile a partire dalla Serie D (notizia di oggi è che la Dynamo Vellai diventerà Union Feltre)

Al momento non c’è alcuna novita, non abbiamo più sentito nessuno. Sarebbe tempo passato che le società maschili investano risorse anche sul femminile. Ripeto, al momento con il Belluno maschile non c’è ancora nulla a riguardo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi