U. Feltre, Guagnetti gol e l’Adriese va Ko

Esordio con vittoria per l’Union Feltre di mister Pagan: alla prima di campionato Guagnetti regala i primi tre punti, Adriese Ko. 

Ecco il consueto commento da parte di Alessandro Cossalter, collaboratore dell’Union Feltre

UNION FELTRE (4-3-3): Borrelli; Pinton, Guzzo, Guagnetti, Salvadori; Pelizzer (92′ Gjoshi), Tanasa, Rizzo (87′ Zonta); Boschet (76′ Stefani), Madiotto, Fusciello (69′ Calì).
Allenatore Andrea Pagan.
ADRIESE (4-3-3): Motti; Dall’Ara A., Ballarin, Boscolo Berto, Anostini (75′ Aldrovandi); Bellemo (62′ Scarpi), Arvia (84′ Chin), Pagan; Pregnolato, Fulchignoni (67′ Santi), Marangon.
Allenatore Gianluca Mattiazzi.
ARBITRO: Mario Davide Arace di Lugo di Romagna.
MARCATORI: 33′ Guagnetti.
NOTE: pomeriggio coperto, terreno in cattive condizioni, spettatori 400 circa. Angoli 4-0 per l’Union Feltre. Rcupero p.t. 1′, s.t. 5′. Ammoniti Tanasa e Guzzo (UF), Pregnolato e Ballarin (AD).

Allo “Zugni Tauro” serpeggiavano attesa e curiosità, oggi pomeriggio. Come giocheremo, con Pagan? Sapremo sfatare il tabù della prima giornata? Che impronta imprimeremo su questo nuovo campionato, dopo i patimenti nella seconda parte dello scorso?
Qualche risposta è arrivata, decisamente. Tabù infranto, innanzitutto: l’incornata di Guagnetti poco oltre la mezz’ora vale i tre punti. E poi: abbiamo fasi di grande intensità, terzini che spingono, attaccanti dai piedi educati. Ed un reparto difensivo che, quand’è mentalmente sul pezzo, quando sta attento al dettaglio, ha probabilmente pochi uguali nel girone. Borrelli a difesa dei pali, da destra Pinton-Guzzo-Guagnetti-Salvadori, uno come Busatto prima alternativa, esterni di riserva come Zonta e Paludetto, Tanasa a schermo, od eventualmente Giacomazzi: c’è di che esser contenti. Quanto alla piega che sapremo dare alla stagione appena avviata, beh, partir bene infonde certo entusiasmo e consapevolezza. Vincere aiuta a vincere, recita l’adagio. E oggi s’è iniziato mettendo sotto l’Adriese.

I cori rodigini in tribuna est, il tamburo dei Gusv a fare da controcanto sulla ovest. Union Feltre ed Adriese (color granata che a Feltre qualche cuore lo tocca) si mettono a specchio, 4-3-3, Tanasa e Arvia a menare le danze, fari della manovra. Nei primi dieci minuti di gara, gli ospiti tengono palla, noi studiamo, prudenti. Poi l’inerzia cambia, Marangon e compagni capiscono che non è il caso di strafare, ed abbassano il baricentro. L’Union Feltre prende l’iniziativa, Pinton comincia a battere la fascia destra, tutta la squadra guadagna campo e fiducia. Ma, su un corner a nostro favore (l’Adriese non ne batterà uno in 96′), ci facciamo infilare di rimessa: Pinton ultimo uomo sbaglia l’anticipo su Marangon che può involarsi faccia a faccia con Borrelli, lo salta sul limite dell’area ed appoggia col piattone sinistro verso la porta che crede sguarnita, ma Pinton ha sputato sangue per recuperare, e provvidenzialmente sventa sulla linea! E’ un episodio, in realtà, perchè abbiamo preso in mano la partita. Triangolo Pelizzer-Boschet-Pelizzer, cross mancino, Madiotto gira di testa dai 14 metri e va a scheggiare la traversa con Motti in vano colpo di reni: grande chance! Al 32′, azione tambureggiante dei nostri: punizione di Madiotto sulla barriera, palla a Rizzo che entra in area da sinistra e forse subisce il contatto falloso, l’arbitro fa correre, raccoglie Fusciello e spara, ribattuta, può riprovare Fusciello col collo a scendere, Motti para senza grattacapi. Insistiamo. Punizione di capitan Salvadori dalla trequarti sinistra, gran traversone sul secondo palo, blocchi e movimenti hanno funzionato se è vero che Guagnetti può svettare in solitudine ed incrociarla splendidamente morbida sul palo lontano: Motti stavolta di sasso, 1-0 per noi! Rischiamo al 40′, su dinamica analoga: piazzato da destra, la linea difensiva sbaglia i tempi della risalita, Marangon può controllare ben dentro l’area e calciare col destro, Borrelli lo ipnotizza e ne respinge il tiro a terra. Prima del riposo, destro rasoterra e fiacco di Pregnolato, dal limite, palla fuori.

Si riprende senza sostituzioni. I ritmi s’abbassano. Van via due minuti per riparare la bandierina divelta dalla foga di Tanasa nell’evitare l’angolo. E’ lo stesso Tanasa a battere di mezzocollo dopo il dialogo Fusciello-Rizzo sulla sinistra: la palla tocca terra, Motti la abbranca in presa. L’Adriese prende campo, passa ad un 4-4-2 con gli esterni di metacampo che sovente si alzano sulla linea di Marangon e Fulchignoni, ma quanto al creare, granchè non crea. E’ anzi Salvadori, sempre più incisivo col passare dei minuti, a metter in area una rasoiata da sinistra, Boschet giunge all’appuntamento a due metri dalla riga di porta ma cicca la palla che sfila sul fondo: era un’occasione enorme… Entrano Santi, un ex, e Vincenzo Calì, che rileva Fusciello e va naturalmente a fare il centroboa, con Madiotto e Boschet larghi. E’ proprio “el diez” ad avviare un gran contropiede, tocco su Boschet che fa correre Pelizzer, questi brucia l’avversario diretto e punta la porta, siamo in 4 contro 3 (contando anche il portiere), “Peli” entra in area e sceglie il destro di potenza, anziché coinvolgere i compagni: palla alle stelle, chance monumentale! Altre sostituzioni, si finirà con quattro per parte. A due minuti dalla fine, Calì fa quello che sa fare: protegge palla ed apre a destra, Pinton taglia il traversone, Calì’ stacca e frusta di testa, Motti risponde con gran volo plastico, applausi! Nel recupero, è ancora il capitano a sbranare la fascia mancina, gran palla calibrata sul secondo palo, il puntero di Enna la mette giù col destro ed esplode il gran collo sinistro, ancora pronto Motti nella risposta. Rimane l’1-0, per certi versi finanche risicato. L’Adriese butta dentro gli ultimi palloni, Borrelli ha qualche noia muscolare, ma la retroguardia non fa passare uno spiffero

Dalla pagina Facebook dell’U. Feltre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi